Brutto tempo, attesa nella squallida San Antonio

dal 10/08/97 al 16/08/97

11

Brutto tempo, attesa nella squallida San Antonio

Domenica

Ci spostiamo a Cala Bassa dove salutiamo Paolo che ritorna
in Italia.

E’ un periodo nero, a causa di un’onda dovuta ad un maledetto motoscafo che
ci è passato vicino a forte velocità, con il timone a vento buchiamo il gommone
che era legato a poppa.

Decidiamo di ritornare a San Antonio perché più sicuro. La notte c’è un forte
temporale con un fortissimo vento, l’ancora ara e alle 3 siamo costretti a spostarci
in una zona della baia non affollata, ma aperta alle onde; praticamente passiamo
la notte insonne.

Lunedì

Buon compleanno Annalisa! Non siamo comunque dell’umore adatto per festeggiare perché costretti dal tempo a rimanere qui. Decidiamo di rimandare i festeggiamenti a data da destinarsi in un posto un po’ più decente. Andiamo a fare un giro a San Antonio che ci sembra sempre più squallida. E’ piena di giovani inglesi sempre ubriachi e schiamazzanti, è sporca e scopriamo che le fogne della città sboccano sulla baia dove siamo ancorati.

Martedì

Le giornate passano tutte uguali, facendo qualche lavoro
e pulizia alla barca. Questa sera siamo invitati di nuovo a casa di Paolo dove
suo padre ha rifatto l’agnello con le patate nel forno a legna. Una squisitezza.
La compagnia, il buon cibo ed il buon vino: una piacevole serata.

Mercoledì

Il tempo continua ad essere in tono con il resto: stato d’animo schifoso.

Giovedì

Finalmente il tempo volge al bello, e decidiamo di spostarci a Cala Horte.

Venerdì

Oggi c’è una battuta di pesca con il padre di Paolo, lo zio e Valeriano. Abbiamo al traino 5 lenze giriamo per 4 o 5 ore ma non peschiamo niente.
La sera festeggiamo in ritardo il compleanno di Annalisa andando a mangiare la paella in un ristorantino con vista sul mare: buonissima!

Sabato

Ci spostiamo nell’isola di Formentera, dove ci ancoriamo davanti ad una bellissima spiaggia bianca che però è affollatissima di bagnanti e di barche.