Lanzarote e Fuerteventura

d2_19

dal 12/10/97 al 18/10/97

20

Lanzarote e Fuerteventura

Domenica

Andiamo a fare il bagno nella bella spiaggia chiamata Pappagaio,
che si trova nel sud di Lanzarote.

Lunedì

Passeggiata a piedi fino a Puerto del Carmen.

Martedì

Partono i genitori di Annalisa, e noi siamo pronti per lasciare l’accogliente marina di Puerto Calero. Molliamo gli ormeggi e nel momento di ingranare la marcia indietro Lorenzo trova il meccanismo bloccato, forza un po’ e questo si rompe lasciandoci nell’impossibilità di manovrare. Per fortuna non ci siamo allontanati molto e con il mezzo marinaio riprendiamo gli ormeggi senza problemi. Subito smontiamo il telecomando e scopriamo che si è rotto. Tutto sommato ci è andata bene, poteva rompersi in un momento più critico!

Mercoledì

Il custode del marina è gentilissimo e ci aiuta ad ordinare il pezzo a Las Palmas, però per ricevere il ricambio il giorno successivo dobbiamo fare un bonifico entro le 13. Facciamo una bella corsa a Port Carmen e riusciamo a fare il bonifico appena in tempo.

Giovedì

Incredibile, al di la di ogni migliore aspettativa, a mezzogiorno arriva il telecomando. Nel pomeriggio lo montiamo e quando siamo pronti a partire ci accorgiamo che il barometro è sceso di parecchi mb e il vento ha girato a sud ovest. Rimandiamo la partenza e ci facciamo la pizza per consolarci.

Venerdì

Finalmente ci schiodiamo, e senza vento smotoriamo fino a Corralejo nell’isola di Fuerteventura. Il paesino è carino e sembra che il turismo non l’abbia rovinato troppo. Ci sono un sacco di italiani che gestiscono pizzerie e gelaterie. Il Porto è piccolo e ci dobbiamo ancorare al suo interno, però ogni volta che arriva il traghetto per Lanzarote (ogni due ore) ci fa sbattere un po’.

Sabato

Ci spostiamo all’isola Los Lobos, che si trova a solo tre miglia da Corralejo, dove ci godiamo un po’ di mare; è ormai quasi due mesi che non facciamo il bagno. L’isola è molto caratteristica, ha delle colline nere che sono antichi coni di vulcani e una bella laguna rotonda con la spiaggia bianca. Verso le 5, il vento gira a sud ovest e visto che l’ancoraggio è aperto a ovest e a sud decidiamo di ritornare a Corralejo.

d3_04