Cosa dovresti sapere sul charter

 Visita il nostro nuovo sito walkaboutcharter.com

Qui di seguito proponiamo le risposte alle domande tipiche che ci vengono fatte dai nostri ospiti. Per qualunque altra informazione contattateci.

Cosa devo sapere prima di salire in barca?
Prima di arrivare in realtà non dovete sapere nulla di particolare, l’essenziale è rispettare l’appuntamento per il vostro imbarco.
Quando sarete a bordo saremo felici di illustrarvi la nostra barca e di fornirvi tutte le informazioni necessarie.

Cosa fa lo skipper?
E’ responsabile della conduzione dell’imbarcazione e dell’incolumità dell’equipaggio si occupa della navigazione, delle manovre, della scelta di rotte e itinerari, dei porti e degli ancoraggi.

Il mal di mare
La nostra barca è molto stabile e sembra che non stimoli troppo il mal di mare, al momento pochissimi ospiti hanno avuto qualche sintomo del mal di mare. Se comunque pensate di soffrirne vi consigliamo di procurarvi gli adeguati farmaci o presidi, tipo le compresse di xamamina, i cerotti di scopolamina, i braccialetti, etc.

L’acqua dolce
I serbatoi del Walkabout hanno 650 litri di capienza che sono sufficenti, magari con un rabbocco a metà crociera per soddisfare i bisogni idrici dell’equipaggio. Chiaramente l’acqua è una risorsa limitata, specialmente sulle assolate isole greche ed è buona regola non sprecarla.

Il wc
E’ dotato di una pompa manuale che provvede al risciacquo con acqua di mare.
La carta e tutto ciò che si utilizza in bagno non andrà assolutamente gettata nel water ma dovrà essere riposta nei sacchetti appositi che ciascuno provvederà a gettare una volta a terra, insieme al resto dei rifiuti.

Fumo
A bordo lo spazio ristetto, il vento e la presenza di materiali infiammabili fa si che per motivi di sicurezza il fumo è mal tollerato, sono invece consentite le sigarette elettroniche.

L’itinerario proposto può essere modificato?
L’itinerario può essere modificato su richiesta dell’equipaggio, se tutti sono d’accordo, e se lo skipper approva. Se si prenota l’intera barca eventuali modifiche all’itinerario possono essere richieste in fase di  prenotazione.
Lo skipper potra variare l’itinerario a suo insindacabile giudizio se le condizioni meteo sono sfavorevoli e pregiudicano lo svolgimento della crociera in piena sicurezza per la barca e l’equipaggio.

Cos’è la cassa comune? 

All’inizio della crociera ogni componente del gruppo versa una certa somma (per esempio 50€). La somma raccolta dovrà essere gestita direttamente dai partecipanti (se ne sceglierà uno tra tutti) e sarà utilizzata per la cambusa.

Quali altre spese ci sono in barca?
I porti, il carburante, l’acqua sono compresi in un importo a forfait da dividere tra gli ospiti a bordo. Sono da aggiungere eventuali spese per le cene al ristorante ( in Grecia si spende mediamente 15-20 € a testa), per souvenir etc.
In caso di crociere in Turchia ci sono da pagare le spese di ingresso ed uscita che ammontano a circa 230 € (i costi variano da porto a porto) e le spese per le eventuali soste in marina, circa 50-70 € a notte.

Porto di imbarco e sbarco
E’ il porto in cui ci si incontra (gruppo e skipper) per iniziare la crociera. Tale luogo viene scelto in modo che sia raggiungibile dai mezzi di trasporto e che sia vicino ai negozi in cui fare cambusa.
Il porto di sbarco è il luogo dove termina la crociera e dove avviene l’imbarco per la crociera successiva.
Al momento della prenotazione è possibile valutare un differente porto di imbarco o sbarco.

 Chi lavora in barca?
Noi siamo responsabili della conduzione della barca della preparazione dei pasti e della pulizia dei piatti.
La pulizia dei bagni e delle cabine è fatta una volta alla settimana al cambio di equipaggio

Si può collaborare alla conduzione della barca?
Si.
La collaborazione è ben accetta e stimolata da noi per far provare a tutti l’emozione di condurre la barca di regolare le vele ed in generale di partecipare alle manovre.
Per chi lo vuole possiamo organizzare una piccola scuola vela informale in cui prendere in rassegna tutte le fasi della navigazione a vela, dalla pianificazone della rotta agli ancoraggi.
Anche per la cucina chi vuole può cimentarsi nella preparazione dei pasti. Tipicamente si finisce per fare delle piccole sfide culinarie tra i menbri dell’equipaggio.

Cosa metto in valigia?

La nostra barca è spaziosa ma è inutile portarsi pesanti valige piene di cose che non si usano.
In ogni caso evitate ti utilizzare le valigie rigide che sono difficilmente stivabili.
In barca e a terra l’abbigliamento è informale
Sono vivamente consigliati: occhiali da sole, cappello, 1 paio di scarpe da vela da utilizzare solo in barca, creme protettive per il sole e una giacca antivento leggera (tipo K Way). Oltre ovviamente a indumenti da mare, pantaloni lunghi e maglia per la sera, pantaloncini e maglette per il giorno, indumenti personali.
Per gli amanti dello snorkeling: maschera e pinne.
State attenti a non superare gli eventuali limiti di peso e dimensione imposti dalle compagnie aeree.
Non dimenticate di tenervi un po’ di spazio per i souvenir ed eventuali regali. Inogni caso in barca abbiamo una bilancia per poter pesare i bagagli.

La biancheria viene fornita a bordo?
A bordo vengono forniti cuscini, lenzuola, federe e coperte. Non vengono forniti asciugamani.

Posso venire in crociera con voi anche se non ho alcuna esperienza velica?
Si le crociere sono aperte a tutti.
Avrete l’opportunità di fare un’esperienza nuova, emozionante, in un ambiente favorevole alle amicizie vecchie e nuove e, se lo desiderate, la possibilità di imparare i primi rudimenti della conduzione di una barca a vela.
Al momento della prenotazione vi diremo se la crociera a cui vi state iscrivendo è adatta alle vostre capacita ed esperienze.